Per un'economia della felicità

Per un'economia della felicità Verso un mondo conviviale.

Il nostro sistema economico fondato sulla crescita infinita, è insostenibile, perché cozza contro i limiti del pianeta è ingiusto, perché produce povertà e diseguaglianze per gran parte dell’umanità; è infelice, perché pretende di soddisfare le nostre esigenze vitali riducendole a una soltanto, quella di un (presunto) benessere consumistico. Questo libro va alla ricerca di possibili strade alternative, che conducano a un’economia solidale e a una politica di giustizia. Questa ricerca trova il suo fondamento etico nell’evento del Dio ebraico-cristiano, nella consapevolezza che un nuovo ordine mondiale potrà essere soltanto il frutto di un percorso condiviso, sostenuto dal contributo aperto e responsabile di fedi e culture diverse, abitate dalla speranza di un mondo conviviale.

Carati, Stefano

ISBN 9788862571364
120x170 mm − 102 pp.

€ 10.00

Altri volumi della stessa collana "Al di là del detto"

Leggere e interpretare i grandi testi e temi dell’umanità - soprattutto quelli ebraico-cristiani, patristici, dogmatici, agiografici, teologici, filosofici, poetici e letterari - significa scavarli come pozzi, perforarli come roccia, per portare allo scoperto il non detto che celano, il loro dire ancora oggi.

Günther Anders

Vincenzo Di Marco

€ 10.00

Acquista Ora

Paolo De Benedetti

Capretti Francesco

€ 12.00

Acquista Ora

Un Dio per l'uomo.

Giordano Frosini

€ 12.00

Acquista Ora