Emmanuel Levinas

Emmanuel Levinas L'epifania del volto

La filosofia occidentale nasce come negazione dell’Altro. È solo con Emmanuel Lévinas (l906-1995) che l’Altro diventa oggetto di una riflessione “rivoluzionaria”. A partire dal suo saggio Totalità e infinito, non è più l’io a comandare. Il confronto con l’alterità è descritto come “epifania del Volto”: linguaggio spiazzante e dissonante che mette in crisi il soggetto trionfante. Qualcosa di traumatico irrompe nel suo mondo tranquillo e pacificato che, dall’ordine dell’essere, lo innalza all’ordine della bontà. Il Volto d’altri è presentato come “nudità d’essere” e “vulnerabilità”, intese non come debolezza ma come forza e capacità di resistere all’annientamento. Se la Totalità dell’essere è autoreferenzialità e chiusura, l’Infinito, al contrario, è apertura al mistero dell’Altro, che è l’impossedibile e l’inesauribile.

Vincenzo Di Marco

ISBN 9788862572392
120x170 mm − 116 pp.

€ 12,00

Altri volumi della stessa collana "Al di là del detto"

Leggere e interpretare i grandi testi e temi dell’umanità - soprattutto quelli ebraico-cristiani, patristici, dogmatici, agiografici, teologici, filosofici, poetici e letterari - significa scavarli come pozzi, perforarli come roccia, per portare allo scoperto il non detto che celano, il loro dire ancora oggi.

WALTER BENJAMIN

Di MARCO VINCENZO ; DI DOMENICO BIANCAMARIA

€ 12.00

Acquista Ora

SIMONE WEIL

EMANUELE SPAGNOLO

€ 12.00

Acquista Ora

IGNAZIO SILONE

COSIMO POSI

€ 13.00

Acquista Ora

La compassione del samaritano

Giorgio Pantanella

€ 12,00

Acquista Ora