L'uomo Biblico

L'uomo Biblico Dal "Cuore di pietra" al "Cuore di Carne"

In un celebre passo il profeta Ezechiele parla del cuore dell’uomo come di un cuore che si è fatto “di pietra”: immagine efficace che, come quella Kantiana “dell’albero storto”, dice l’alienazione dell’umano fallito nella sua vocazione ad amare. Dio non si rassegna a questa alienazione e, attraverso la stessa voce profetica, promette: “Toglierò da voi il cuore di pietra e vi darò un cuore di carne” (Ez 36,26). Partendo dal termine “cuore”, Armido Rizzi accompagna il lettore alla riscoperta affascinante di questa categoria intesa come coscienza etica interpellata dal Bene-Bòntà o Benevolenza, e ricostruisce l’originale e paradossale movimento ternario dell’antropologia biblica dell’alleanza: dalla “costituzione del cuore” alla sua “pietrificazione” e dalla sua pietrificazione alla sua “spietrificazione”o risurrezione.

Armido Rizzi

ISBN 9788862572538
120x170 mm − 70 pp.

€ 9.00

Altri volumi della stessa collana "Al di là del detto"

Leggere e interpretare i grandi testi e temi dell’umanità - soprattutto quelli ebraico-cristiani, patristici, dogmatici, agiografici, teologici, filosofici, poetici e letterari - significa scavarli come pozzi, perforarli come roccia, per portare allo scoperto il non detto che celano, il loro dire ancora oggi.

Günther Anders

Vincenzo Di Marco

€ 10.00

Acquista Ora

Paolo De Benedetti

Capretti Francesco

€ 12.00

Acquista Ora

Un Dio per l'uomo.

Giordano Frosini

€ 12.00

Acquista Ora