Simone Weil

Simone Weil Umanizzare il lavoro

L’umanizzazione del lavoro, che è il grande tema dell’età moderna, si è riproposto nel mondo globale di oggi, caratterizzato dalle «nuove schiavitù». Se ne è occupata soprattutto Simone Weil (1909-1943), che alla riflessione sul lavoro ha affiancato l’esperienza personale di un anno trascorso in fabbrica. Entrando in contatto con il lavoro-sventura, inteso come oppressione che rende muto il pensare, la ricerca di Simone Weil è volta al possibile riscatto dei lavoratori dallo sradicamento. Controllo del processo produttivo e qualità delle relazioni sono gli ideali regolativi che possono in concreto liberare gli operai dall’umiliazione e dischiudere il desiderio di vivere in un mondo più bello.

Maria Forte

ISBN 9788862572644
120x170 mm − 118 pp.

€ 10.00

Altri volumi della stessa collana "Al di là del detto"

Leggere e interpretare i grandi testi e temi dell’umanità - soprattutto quelli ebraico-cristiani, patristici, dogmatici, agiografici, teologici, filosofici, poetici e letterari - significa scavarli come pozzi, perforarli come roccia, per portare allo scoperto il non detto che celano, il loro dire ancora oggi.

Günther Anders

Vincenzo Di Marco

€ 10.00

Acquista Ora

Paolo De Benedetti

Capretti Francesco

€ 12.00

Acquista Ora

Un Dio per l'uomo.

Giordano Frosini

€ 12.00

Acquista Ora